SIDONIE AU JAPON di Elise Girard


Giappone e Stati Uniti si incontrano con la dolcezza dell’Occidente che sfiora la guancia a Oriente, in una carezza che sussurra “facciamo entrambi parte di questa Terra“.

Sidonie au Japon è un viaggio in Giappone, nella semplicità del suo titolo. Ma è anche un’odissea nel dolore e il ritorno alla vita, dove anche dopo un lutto che ha dilaniato lo spirito, c’è posto per il sollievo leggero dei petali dei ciliegi in fiore.

Sidonie è il nome di un’Isabelle Huppert che presta volto e corpo a una scrittrice che ha colto al volo l’occasione di scappare dall’altra parte del mondo per un’intervista sul suo ultimo romanzo.

Scappa anche dal proprio dolore di giovane vedova, che non riesce a lasciare andare il marito, e ne sopporta con la malinconia dolce tipica degli orientali: posati nel loro modo di esprimere le sensazioni.

Incontra un’altra anima, quella del suo editore, che di lei nota l’apertura inusuale per i compatrioti giapponesi e la sua libertà nel parlare del proprio dolore e le loro esistenze, in quel tempo e spazio, si connettono, spiritualmente e fisicamente, una parentesi unica nello scorrere incessante della vita.

In questa terra di contrasti fra la vita lenta e gentile e l’acciaio intoccabile di palazzi in cui non si possono aprire le finestre, Sidonie ritrova il proprio dolore e il marito morto appare in forma di fantasma.

Il fantastico arriva a metà film, scivolando senza rompere la sospensione dell’incredulità, forse perchè in Giappone tutto è incredulità e meraviglia.

August compare proprio quando Sidonie è pronta per lasciarlo andare. Un’anima gemella perduta troppo presto, destinata a fondersi con il futuro di Sidonie, che cammina, con coraggio e lo sguardo rivolto verso l’alto. Un’anima nata da una scrittura cinematografica delicata quanto un prato in fiore, che scaturisce dall’esigenza di parlare del lutto profondo mescolato a un’ironia commovente.


di Sabrina Scansani

Le parole di SIDONIE AU JAPON

LUTTO DOLCEZZA ACCETTAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *